Incendio a Notre Dame: messa crismale a Saint-Sulpice. Mons. Aupetit (Parigi), “la cattedrale è in parte caduta, ma rivivrà e rinascerà”

“La cattedrale è in parte caduta. La cattedrale rivivrà. Rinascerà. Siamo nella Settimana Santa, la settimana in cui celebriamo la morte e la resurrezione di Cristo. Crediamo alla Resurrezione. Ma crediamo anche a tutto ciò che il Signore ha fatto per noi. La cattedrale rivivrà. Ne sono sicuro”. Lo ha detto l’arcivescovo di Parigi, mons. Michel Aupetit, salutando i fedeli e le autorità politiche che hanno riempito la Chiesa di Saint-Sulpice di Parigi questo pomeriggio per la messa crismale. “La messa crismale certamente riveste quest’anno un aspetto particolare”, ha detto l’arcivescovo: “Non siamo nella nostra cattedrale madre. So che molti hanno pianto. Noi in particolare, la maggioranza dei quali vescovi, preti e diaconi siamo stati ordinati in questa cattedrale che è stata in parte distrutta sotto l’aggressione del fuoco. Ma tutto ciò che si è svolto nella cattedrale, l’unzione che abbiamo ricevuto e la grazia e tutti i doni che in tanti hanno ricevuto da Dio attraverso i sacramenti, la pace di Dio in noi, sono doni che rimarranno per sempre e che ci fanno stare oggi a testa alta”. L’arcivescovo ha i messaggi di solidarietà che sono arrivati in questi giorni, anche da diversi Paesi del mondo. “Tutta la Francia – ha detto – ha manifestato la sua tristezza, la sua emozione ben al di là della nostra comunità cristiana”. Al dolore della Chiesa cattolica di Francia si sono unite anche le comunità di altre religioni, “condividendo con noi la loro sofferenza”. “Questo immenso slancio comune di solidarietà – ha concluso mons. Aupetit – ci rasserena. Ci mostra che abbiamo portato un messaggio che va oltre all’estetismo dell’opera d’arte in pietra”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa