Incendio a Notre Dame: don Maffeis (Cei), “ritrovare anche nella preghiera il filo di una cultura che ha intessuto il Continente”

“La Settimana Santa si è aperta con il rogo della Cattedrale di Notre-Dame. Le fiamme hanno scosso la coscienza di ciascuno, ben oltre la perdita artistica e storica. Portano a fermarsi, a lasciarsi interrogare dalla forza del simbolo, a ritrovare – anche nella preghiera – il filo di una cultura che ha intessuto il Continente”. Lo scrive don Ivan Maffeis, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, nella newsletter settimanale. Quelle fiamme, prosegue, “spingono a riappropriarsi di quella Tradizione che – come ricorda De Lubac – impregnava la vita di genti per le quali essa non era il passato, ma il presente, la forma stessa del loro pensiero. È l’augurio reciproco che ci scambiamo nella luce del Risorto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa