Giovedì Santo: Isola Solidale, domani messa in “Coena Domini” con mons. Lojudice nella stessa ora in cui il Papa celebra a Velletri

Domani pomeriggio Papa Francesco celebrerà la messa in “Coena Domini” nel carcere di Velletri. In contemporanea, mons. Paolo Lojudice, vescovo ausiliare del settore Roma Sud, celebrerà la messa con il rito della lavanda dei piedi insieme ai detenuti ospiti dell’Isola Solidale, la struttura nata oltre 50 anni fa e che accoglie detenuti che hanno commesso reati per i quali sono stati condannati, che ora si trovano agli arresti domiciliari, in permesso premio o che, giunti a fine pena, si ritrovano senza riferimenti familiari e in difficoltà economiche. “Un momento dell’anno – spiega Alessandro Pinna, presiedente dell’Isola Solidale – molto atteso dai nostri ospiti, dagli operatori e dai nostri volontari e quest’anno assume un significato ancora più importante perché vuole essere il segno della nostra vicinanza e unione con Papa Francesco che proprio alla stessa ora officerà la stessa celebrazione nel carcere di Velletri”. Il desiderio di Pinna e degli ospiti dell’Isola Solidale è quello di poter incontrare un giorno il Papa. “Il nostro auspicio – spiega Pinna – è che Papa Francesco prima o poi possa venire a trovarci. Desideriamo raccontargli come la nostra struttura cerchi di creare un nuovo futuro per tanti che stanno sperimentando l’esperienza della detenzione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa