Sanità: Università Cattolica, il sottosegretario Coletto per il decimo compleanno dell’Altems

“Ringrazio l’Università Cattolica per aver creato questa Alta scuola, importante per la sanità pubblica, e mi congratulo con tutti gli studenti che oggi conseguono il diploma per i master e per i corsi di perfezionamento promossi dall’Altems”. Con queste parole di plauso e incoraggiamento il sottosegretario del ministero della Salute, Luca Coletto, ha concluso il suo intervento per il Graduation day dell’Alta scuola di Economia e management sei Sistemi sanitari dell’Ateneo (Altems), che si è tenuto stamattina nell’Auditorium della Sede di Roma dell’Università Cattolica
“Il nostro Servizio sanitario, fondato sull’universalità dell’assistenza – ha affermato Coletto – si conferma tra i migliori al mondo, per come è stato mantenuto e innovato, mantenendo fede al principio di equità, garantito dall’art. 32 della nostra Costituzione”. “Oggi – ha proseguito – la sfida più importante è quella dell’assistenza territoriale, in particolare per le cronicità. Importante per la tutela del sistema è il ruolo svolto dall’Università per la formazione e l’aggiornamento delle figure manageriali indispensabili per una buona gestione e amministrazione della Salute pubblica. In questo quadro l’Università Cattolica ha dimostrato, con l’istituzione dell’ALTEMS, che oggi compie dieci anni, una particolare lungimiranza, offrendo un contributo significato all’intero sistema”.
L’evento è stato aperto dal magnifico rettore della Cattolica, Franco Anelli, e introdotto dal direttore dell’Altems, Americo Cicchetti. Dopo i saluti istituzionali, la riflessione di Lorenzo Ornaghi, presidente dell’Alta scuola di Economia e relazioni internazionali dell’Ateneo (Aseri), e gli interventi del preside della facoltà di Economia, Domenico Bodega, e del preside della facoltà di Medicina e chirurgia, prima della riflessione di Giovanni Scambia, direttore scientifico della Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli Irccs.
Momento particolarmente emozionante è stato la consegna del Premio “Elio Guzzanti” a Valentina Santucci (ministero della Salute), già diplomata del master in Organizzazione e gestione dell’Altems, per il miglior project work.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa