Incendio a Notre Dame: mons. Tisi (Trento), “simbolo oltre i credenti. Dalla sofferenza davanti alla cattedrale si ricostruisce l’Europa”

“Mi ha molto colpito la folla che pregava, cantando, davanti a Notre Dame. Lì mi è venuto spontaneo pensare che quella cattedrale è un simbolo che va ben oltre i credenti e che l’uomo non è descrivibile dal suo curriculum, non è ingabbiabile nella misurabilità del suo fare e del suo avere, ma è eccedenza, è di più, è commozione e stupore. Quella sofferenza davanti a Notre Dame mi ha fatto dire che da lì dobbiamo ripartire per riscostruire l’Europa”. Così l’arcivescovo di Trento, mons. Lauro Tisi, commenta l’incendio che nella serata di ieri ha devastato la cattedrale parigina di Notre Dame.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa