Formazione del clero: Roma, il 6 maggio convegno dedicato al presbiterio con vescovi e rettori dei seminari

“Il presbiterio nell’esperienza della formazione del clero”. È il tema del convegno dal titolo “Ne costituì dodici” organizzato dalla rivista Presbyteri, il 6 maggio, all’istituto Augustinianum di Roma. Un’iniziativa per “offrire una riflessione teologico-pastorale e un confronto a più voci sull’essere presbiterio e sulla sua centralità nella formazione permanente”. Ne parleranno vescovi e rettori di seminari. Interverranno mons. Stefano Russo, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, mons. Luigi Mansi, vescovo di Andria, mons. Renato Marangoni, vescovo di Belluno-Feltre, e mons. Antonio Napolioni, vescovo di Cremona. Parola, tra gli altri, anche a don Calogero Cerami, rettore del Seminario della diocesi di Cefalù, e a don Michele Gianola, direttore dell’Ufficio nazionale per la Pastorale delle Vocazioni della Cei. Sono invitati vescovi, rettori e formatori dei seminari e degli istituti religiosi, responsabili della formazione permanente del clero, sacerdoti e religiosi. “Sentiamo l’urgenza di rimettere al centro il presbiterio, da osservare sotto una duplice ottica: teologica e pastorale – spiegano gli organizzatori -. A questo sarà dedicata la mattinata, con l’ascolto di due voci autorevoli. Nel pomeriggio, vogliamo proporre invece una ‘tavola rotonda’ su esperienze vissute: da nord a sud, dalla prima formazione a quella permanente, dal presbiterio diocesano alla vita consacrata, da quello che c’è a quello che vorremmo ci fosse”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa