Edilizia: Istat, nel III trimestre 2018 torna a crescere il comparto residenziale (+8,8% in un anno)

Nel terzo trimestre 2018 torna a crescere il comparto residenziale, per il quale si stima un aumento congiunturale del 6,4% per il numero di abitazioni e del 2,9% per la superficie utile abitabile. La superficie in fabbricati non residenziali risulta sostanzialmente stabile (-0,2% la variazione congiunturale), dopo la marcata diminuzione osservata nel secondo trimestre 2018 (-20,9%). Lo rende noto oggi diffondendo i dati dei “Permessi di costruire” relativi al III trimestre 2018.
Nel terzo trimestre 2018, spiega l’Istat, “riprendono i segnali positivi per il comparto residenziale: il numero delle abitazioni, stimato al netto della stagionalità, è il più alto dal terzo trimestre 2013”. Dai dati diffusi hanno superato la soglia delle 13,6mila unità, mentre la superficie utile abitabile si colloca di poco al di sotto di 1,2 milioni di metri quadrati.
“Il settore non residenziale – nota l’Istituto nazionale di statistica –, pur con marcate oscillazioni infra-annuali, mostra un andamento complessivamente positivo in termini tendenziali dall’inizio del 2018”. I dati dicono che la superficie dei fabbricati non residenziali rimane ad un livello quasi invariato rispetto a quello del secondo trimestre dello stesso anno, pari a circa 3,44 milioni di metri quadrati.
In termini tendenziali, nel terzo trimestre del 2018 accelera la dinamica positiva del numero di abitazioni rilevata per i nuovi fabbricati residenziali (+8,8%); un analogo andamento caratterizza la superficie utile abitabile (+9,9%).
Infine, l’edilizia non residenziale continua a crescere (+6,7%) in termini tendenziali, anche nel terzo trimestre 2018, seppure in marcato rallentamento rispetto ai trimestri precedenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa