Def: Blangiardo (Istat), “stima Pil al +0,2% per il 2019 appare verosimile”

“La stima della crescita del Pil contenuta nel quadro programmatico per il 2019 (+0,2%) appare verosimile”. Lo ha affermato questa mattina il presidente dell’Istat, Gian Carlo Blangiardo, nel corso dell’audizione presso le commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato nell’ambito della discussione del Def.
“Lo scenario programmatico – ha proseguito Blangiardo – incorpora inoltre l’ipotesi dell’introduzione delle clausole di salvaguardia a partire da gennaio 2020”. “La stima contenuta nel quadro – ha sottolineato il presidente dell’Istat – appare compatibile con un scenario di non pieno passaggio dell’aumento dell’Iva sui prezzi. L’incremento dei prezzi porterebbe a un effetto depressivo sui consumi che, nel quadro delineato, potrebbe essere nell’ordine di 0,2 punti percentuali”.
“Rispetto alla necessità di rilanciare gli investimenti – ha osservato Blangiardo – i provvedimenti simulati riferiti al ripristino dei super-ammortamenti e alle modifiche della mini-Ires sono attesi generare una riduzione del prelievo fiscale per le imprese pari a 2,2 punti percentuali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa