Incontro Sud Sudan in Vaticano: Amref Health Africa, “miglior mossa per la pace dal 2013”

Foto Andrea Campeanu

“La miglior mossa per la pace dal 2013”. Lo afferma Andrea Bollini, operatore di Amref Health Africa impegnato in progetti in Kenya e Sud Sudan, a proposito del ritiro spirituale per i leader del Sud Sudan in Vaticano: “Amref, sebbene sia un’organizzazione aconfessionale, reputa cruciale l’incontro avvenuto in Vaticano, tra i principali leader politici del Sud Sudan”. “C’è da augurarsi – aggiunge Andrea Liaison, Officer di Amref Italia – che i leader assorbano la portata delle parole e del gesto di Francesco, che ha dimostrato la solidarietà a milioni di sud sudanesi come nessun leader possa aver fatto in precedenza”. I cristiani in Sud Sudan sono una nutrita presenza e sicuramente l’autorità morale della Chiesa e la sua influenza su di essi contano molto in termini di consenso, sia per Riek Machar che per Salva Kiir. L’indipendenza del Sud Sudan dal Sudan risale al 9 luglio 2011, dopo un referendum che sancì la definitiva secessione del Sud Sudan con Juba capitale. Ben presto sono emerse forti tensioni tra i due principali leader del Paese: il presidente Salva Kiir e il vicepresidente Riek Machar. Amref Health Africa è impegnata dal 1972 a sostenere la ricostruzione del sistema sanitario in quella parte di Africa, per assicurare la promozione della salute attraverso l’incremento dell’accesso ai servizi sanitari di base. Con questo obiettivo, dal 1998 Amref sostiene il Maridi Health Science Institute – Mhsi di Maridi, centro di eccellenza per la formazione di clinical officer del Sud Sudan. In Sud Sudan Amref opera anche in alcuni campi profughi e in diverse città, dove continua il suo lavoro di rafforzare il sistema sanitario.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo