Germania: mons. Burger (Friburgo) per i 50 anni di Radio Veritas, “è rimasta fedele al suo nome”

“Radio Veritas ha scritto la verità nel suo nome e a questa verità è rimasta fedele in tutti questi 50 anni”. Lo ha detto oggi, a nome dei vescovi tedeschi, l’arcivescovo di Friburgo, mons. Stephan Burger in occasione delle celebrazioni per i 50 anni dell’emittente tedesca “Radio Veritas Asia” a Manila. Fin dalla sua fondazione, Radio Veritas, ha dovuto confrontarsi con la difficoltà di annunciare la verità. Cinquant’anni fa, infatti, la rigidità dei confini, ha rappresentato una reale difficoltà. “Oggi ad ostacolare la verità sono spesso messaggi tendenziosi o fake news confezionate ad arte – ha ricordato mons. Burger –. Ecco che allora notizie confezionate ad hoc e propaganda vengono usate contro la vera natura e il destino dell’uomo. I valori del vangelo vengono negati e gli uomini vengono costretti allo sfruttamento e alla schiavitù”. L’arcivescovo di Friburgo ha lodato Radio Veritas “per aver fatto conoscere e aver fatto ascoltare in Asia la voce di Cristo”. Ha lodato inoltre l’impegno che l’emittente sta mettendo anche su internet. Grazie alla rete, infatti, “si possono raggiungere le persone in ogni parte del mondo, utilizzando la stessa piattaforma adattandola secondo una serie di combinazioni delle diverse proposte”. Mons. Burger ha ricordato che se la tecnica, la lingua, le culture e gli stili comunicativi cambiano nel tempo, per i cristiani rimangono centrali il vangelo e l’annuncio dell’amore di Dio per gli uomini. Il segretario della Conferenza episcopale tedesca, il gesuita p. Hans Langendörfer, ha assicurato che la Chiesa tedesca continuerà a collaborare con Radio Veritas, continuando a sostenerla anche in un periodo di forti cambiamenti nel mondo della comunicazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia