Studenti: Montesilvano, al via la Scuola di formazione del Msac. I messaggi istituzionali

(dall’inviato a Montesilvano) Si è aperta pochi minuti fa a Montesilvano (Pe) la VII edizione della Scuola di formazione per studenti (Sfs 2019) promossa dal Movimento studenti di Azione Cattolica (Msac) sul tema “Bella domanda! Studenti che interrogano la realtà”. In sala oltre 1.800 partecipanti, arrivati in queste ore da tutta Italia.
In un messaggio inviato ai presenti, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso “apprezzamento” e “condivisione” per un’“iniziativa, volta a diffondere tra i giovani uno spirito critico e riflessivo su alcuni dei temi più rilevanti della cultura del nostro tempo”.
Anche il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, si è rivolta in un messaggio agli studenti. “Siete – ha scritto – i cittadini di domani” e i temi in discussione “esortano gli studenti alla elaborazione di una serie di domande per necessarie per comprendere pienamente i possibili futuri scenari sociali”.
“Per favorire una partecipazione che porti ad una cittadinanza attiva e consapevole – ha evidenziato Giovanna Boda, direttore generale per lo Studente, l’integrazione e la partecipazione del Miur, in un messaggio con il quale ha salutato i presenti anche a nome del ministro Bussetti – è importante riflettere sul nostro sistema di informazione e sul suo funzionamento, ormai sempre più legato alle nuove tecnologie e in particolare ai social, che influenzano le relazioni interpersonali e senza il quale non è più possibile affrontare la realtà”.
Il senatore Nazario Pagano ha voluto ricordare Antonio Megalizzi, la cui memoria è stata salutata da un lungo applauso, e ha invitato a “non costruire barriere” ma “aprirsi alla sfida europeista” perché “l’Europa rappresenta il presente e il futuro di ciascuno di noi e soprattutto di voi ragazzi”.
Per Ernesto Diaco, direttore dell’Ufficio nazionale per l’educazione, la scuola e l’università della Cei, “sono le persone che fanno la differenza. Se ci pensate – ha scritto in un messaggio ai partecipanti – è così anche nelle nostre scuole, con i vostri insegnanti e compagni”. Rivolgendosi agli studenti, Diaco ha evidenziato come “sarà molto prezioso se rivolgerete anche al vostro cuore qualche ‘bella domanda’ su ciò che volete essere e costruire, e con chi desiderate farlo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo