Polonia: Giornata di preghiera e di penitenza per le vittime di abusi

La Chiesa polacca celebra oggi la giornata di preghiera e di penitenza per le vittime di abusi sessuali su minori. “Nei prossimi mesi verrà approntata la relazione relativa al problema di tali abusi da parte degli uomini di Chiesa” ha annunciato padre Adam Zak, responsabile per la protezione dei minori della Conferenza episcopale polacca. Il presule ha informato che i dati provenienti da tutto il territorio della Polonia verranno elaborati dall’Istituto di statistica della Chiesa, sottolineando che “il rapporto rispecchierà fedelmente lo stato di conoscenza del problema da parte ecclesiastica”. Il presule si è dichiarato convinto che “bisogna parlare di questo problema sempre più apertamente anche all’interno della Chiesa”, poiché “uno dei problemi più stringenti è costituito dall’incapacità di comunicare con i fedeli riguardo a reati di abuso su minori”. “È molto importante che tutta la Chiesa preghi e cioè riconosca davanti a Dio questi peccati al suo interno” e che “abbia la consapevolezza delle ferite che tali reati provochino”, ha affermato padre Zak rilevando che tutti “dobbiamo rivolgerci a Dio e davanti a Lui confessare la nostra incapacità, la nostra passività e le nostre paure”: “Questa è la condizione imprescindibile di una comunicazione concreta, necessaria per chiarire la verità e senza camminare al bui arrivare ad una soluzione dei problemi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo