Otto marzo: convegno all’Auxilium. Suor Smerilli, “prima sfida è per la parità retributiva”

“Giovani donne: la sfida di esserci” è il tema di un convegno di studio in programma oggi dalle 15 alla Pontificia Facoltà di Scienze dell’educazione Auxilium di Roma. L’iniziativa, promossa dal Centro studi Donna&Educazione in occasione della Giornata internazionale della donna e nella 32ª Giornata della Facoltà Auxilium, si pone in continuità con il Sinodo dei vescovi e vuole riflettere sulle possibilità che le giovani generazioni di donne hanno di essere incisive nella Chiesa e nella società, per contribuire allo sviluppo della società umana. Suor Alessandra Smerilli è docente di Economia politica alla Pontificia Facoltà Auxilium: “Ha sempre più importanza dedicare una giornata internazionale alle donne: tanti progressi sono stati fatti, ma sono ancora profonde in alcune zone del mondo le disparità di opportunità – dichiara al Sir – Insieme a suor Smerilli, al convegno sono previsti gli interventi del card. Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i vescovi, di Consuelo Corradi, vicerettore alla Lumsa, e della sociologa Chiara Giaccardi. “In campo economico e lavorativo, la più grande sfida per le donne è di tipo retributivo – prosegue l’economista –. Una delle ultime ricerche sul gender gap pone l’Italia al 126mo posto su 144 Paesi, a parità di mansioni svolte. Gli studi dimostrano inoltre che quando la leadership è condivisa le aziende funzionano meglio: per approccio, sensibilità e modo di vedere le cose, aspetti di solito poco considerati dalle imprese”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo