Diocesi: Lecce, al via la scuola di formazione alla politica

Una scuola di formazione delle coscienze dei laici cattolici ai temi propri dell’impegno sociale e politico. A organizzarla, nella diocesi di Lecce, sono l’Azione Cattolica diocesana e l’Ufficio per i Problemi sociali e il lavoro. Il primo ciclo, dal titolo “La Parola e la Politica”, si svilupperà in quattro incontri che condurranno i partecipanti alla radice evangelica, dottrinale e storica dell’impegno dei cattolici in politica. “‘Essere nel mondo ma non essere del mondo’: il cristianesimo paradossale della Lettera a Diogneto” è il titolo della prima lezione del primo ciclo che si terrà oggi e sarà tenuta da Marco Rizzi, docente di Letteratura cristiana antica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Tutti gli incontri si terranno nella sala conferenze del Convito Palmieri, a Lecce, dalle 19. La scuola di formazione, poi, vivrà nel corso dell’anno altri due cicli: “La Politica e le Istituzioni”, con tre incontri previsti per il mese di maggio, e “La Politica e le sue sfide”, con quattro incontri nel mese di ottobre. “La credibilità di ogni cristiano nello sforzo continuo di essere ‘luce e sale’ della terra – ha detto l’arcivescovo Michele Seccia – si gioca non solo sulla fede, dalla quale deve essere alimentata, ma soprattutto sulla testimonianza. Formare nuove generazioni di uomini e donne alla politica è compito della comunità cristiana che è composta da cittadini liberi e non inconsapevoli. Per questo, partiamo per questo viaggio diretto verso l’educazione di nuovi testimoni che sappiano operare secondo la vita buona del Vangelo anche nei partiti, nei movimenti civici, nei gruppi politici e in tutte le istituzioni cui il consenso democratico potrà farli approdare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo