Pace: Damilano (L’Espresso), “insieme alla democrazia non sono dati acquisiti e non vanno date per scontate”

“La pace non è mai un successo pieno, è un processo. Questo spiega perché negli ultimi anni ci siamo dimenticati che la pace e la democrazia non sono dati acquisiti e non vanno date per scontate”. A dirlo è stato Marco Damilano, direttore de “L’Espresso”, durante la presentazione del libro sull’attività diplomatica svolta dalla Comunità di Sant’Egidio negli anni. “La comunità si inserisce dove c’è una guerra con uno stile particolare. Questo vale per il Mozambico, l’Abania, il Ruanda e il Burundi e l’Algeria. Il libro racconta che gli uomini sono pacificatori e non pacifisti”. Nel libro, secondo il giornalista, “ci sono le azioni più trasversali, come quelle contro l’Aids o la pena di morte”. In particolare, per Damilano la Comunità ha impresso “un modo di stare nella storia da cristiani e con il realismo che insegna a essere uomini e donne del proprio tempo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo