Deforestazione: Zhou (Cina), “Pechino ha messo in campo diversi programmi per incrementare aree verdi”

Cruciali per la lotta alla deforestazione sono le politiche nazionali e internazionali su vasta scala. In tal senso emblematiche, anche per la vastità del territorio interessato, sono le scelte portate avanti dal governo cinese, come è tato raccontato, stamattina, al 15° Forum internazionale di giornalismo ambientale organizzato dall’associazione Greenaccord onlus e dalla Regione Toscana, a San Miniato. “Pechino ha in questi anni ha messo in campo diverse iniziative per la tutela delle foreste con diversi programmi che vanno dalla piantumazione alla cessione dei terreni agricoli per la forestazione, con l’obiettivo di incrementare le aree verdi”, ha spiegato Jinfeng Zhou, segretario generale China Biodiversity Conservation and Green Development Foundation (Cina). “Queste iniziative fanno della Cina il Paese leader per il recupero delle foreste”, ha ricordato Zhou. La piantumazione, tuttavia “ha portato ad una serie di problemi all’ecosistema, dal degrado del suolo allo squilibrio notevole sulle biodiversità. Le foreste artificiali sono diverse e per questo occorre lavorare di più sulla qualità”, ha ricordato l’ambientalista. “Per questo la nostra fondazione è impegnata a richiedere una modifica importante all’articolo 26 della Costituzione cinese che impegna il governo a sostenere la piantumazione e la costruzione delle foreste”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo