Venezuela: Bachelet (Onu), “situazione esacerbata dalle sanzioni, conseguente crisi è allarmante”

“La situazione in Venezuela illustra chiaramente come le violazioni dei diritti civili e politici – incluso il mancato rispetto delle libertà fondamentali e l’indipendenza delle istituzioni chiave – possano accentuare il declino dei diritti economici e sociali. Mostra anche come quelle condizioni economiche e sociali in rapido peggioramento generino ancora più proteste; repressione ancora più grande; e ulteriori violazioni dei diritti civili e politici – una spirale di tendenze accelerate e fortemente negative”. Lo ha affermato Michelle Bachelet, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, presentando alla 40ª sessione del Consiglio dei diritti umani dell’Onu a Ginevra la relazione sul lavoro svolto nel 2018.
La situazione nel Venezuela, secondo Bachelet, “è stata esacerbata dalle sanzioni e la conseguente crisi politica, economica, sociale e istituzionale che ne deriva è allarmante”. “Il numero senza precedenti di venezuelani costretti a lasciare le loro case e il Paese – ha sottolineato – ha anche gravi conseguenze in tutta la regione”. Bachelet ha comunicato che “discuterò ulteriormente su questa situazione dei diritti umani, tra gli altri Paesi, il 20 marzo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo