Sviluppo sostenibile: domani sera in Aula Paolo VI l’evento culturale “Religions and Sustainable Development Goals”

Si terrà domani, giovedì 7 marzo nell’Aula Paolo VI in Vaticano, l’evento culturale “Religions and Sustainable Development Goals”, promosso dal Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale. La serata, che inizierà alle 18.30, vedrà esibirsi sul palco artisti di fama internazionale nell’ambito musicale, provenienti da diverse parti del mondo e appartenenti diverse religioni.
“La musica e l’arte – ha detto il card. Peter K.A. Turkson, prefetto del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale che promuove l’evento – sono un veicolo straordinario di edificazione dello spirito e di sviluppo integrale della persona: molti degli artisti invitati per questa serata saranno con noi a dimostrarcelo con le loro performances ma più ancora con le loro storie e la loro vita”. In effetti, ha aggiunto mons. Bruno Marie Duffé, segretario del medesimo Dicastero, “gli uomini del nostro tempo hanno bisogno, attraverso le religioni, ma anche attraverso ogni aspetto che eleva lo spirito, di un nuovo paradigma culturale cui ispirarsi”.
Si esibiranno sul palco della Sala Nervi la “Simon Bolivar Symphony Orchestra of Venezuela”; il quintetto Progetto Davka; i ballerini Kledi Kadiu, Federica Angelozzi e Sabatino D’Eustacchio; il liutista tunisino Marwan Samer; i giapponesi Hiroko Sato e Naho Yokoyama; il baritono Alessio Quaresima Escobar.
Il concerto, aperto gratuitamente al pubblico, si tiene nell’ambito del convegno “Religions and Sustainable Development (SDGs): listening to the cry of the earth and of the poor” (7-9 marzo, Aula Nuova del Sinodo), organizzato in collaborazione con Confcommercio, Enel Spa, Snam Spa, impegnate nei rispettivi settori di mercato in attività riguardanti la sostenibilità e lo sviluppo umano.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo