Quaresima: mons. Seccia (Lecce), “tempo di allenamento dello Spirito”

“Inizia un tempo che Dio ci dona per camminare nella certa speranza dell’incontro con Lui e della sua vittoria sulla morte e sul peccato. Cioè della sconfitta di tutto ciò che ha le sembianze del fallimento ma che è, invece, un’esperienza di rigenerazione”. Lo dice l’arcivescovo di Lecce, mons. Michele Seccia, nel videomessaggio per la Quaresima, pubblicato da Portalecce il portale diocesano dell’informazione e la sua web tv con la rubrica curata dallo stesso arcivescovo, “Collaboratore della vostra gioia”. Il presule, che oggi, alle 18, presiederà in cattedrale l’eucaristia con il rito dell’imposizione delle ceneri, afferma che “l’uomo rinasce se riconosce la propria fragilità e volge gli occhi alla croce”. “Dalla comune condizione di fragilità, se egli guarda alla croce, avrà la certa speranza che Cristo è vittorioso anche sulla fragilità dell’uomo”. “Ciascuno di noi – conclude mons. Seccia – può essere vittorioso come Lui se accetta e vive la Quaresima come tempo di ‘allenamento’ dello spirito. Un allenamento alimentato dalla fede che deve preparare ogni cristiano alla speranza della risurrezione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo