Quaresima: Fondazione Santina, un sussidio per accompagnare la preghiera

“Quando sono debole è allora che sono forte”. È il titolo del sussidio per la Quaresima della Fondazione Santina. Un libro scritto alla luce della convinzione che “è importante nella nostra vita di carità non solo dare denaro, fare offerte ma pregare per le nostre opere”, spiega il presidente mons. Luigi Ginami in un video. “Non siamo una ong laica. Abbiamo un’impostazione cristiana che ci porta a vedere nei poveri la carne di Gesù”, aggiunge. L’iniziativa per la Quaresima nasce perché, “dopo la preghiera e la carità, è importante riflettere”. “È importante accompagnare la nostra carità e la nostra preghiera con la riflessione, con lo studio e con la lettura. In questa Quaresima prendetevi 10 minuti, ogni giorno, per leggere questo libro”. In una chat verranno condivise alcune pagine al giorno. Quindi, la possibilità per i membri di condividere le loro riflessioni sulla lettura, a partire dai “valori comunicati da Santina Zucchinelli nella sua malattia, nella sua vita e nella sofferenza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo