Papa Francesco: messa delle Ceneri, “la Quaresima è il tempo per ritrovare la rotta della vita”

(Siciliani-Gennari/SIR)

“La Quaresima è il tempo per ritrovare la rotta della vita”. Lo ha detto il Papa, nella messa celebrata questo pomeriggio nella basilica romana di Santa Sabina, per la benedizione e l’imposizione delle Ceneri. “La Quaresima si apre con un suono stridente, quello di un corno che non accarezza le orecchie, ma bandisce un digiuno”, ha fatto notare Francesco sulla scorta del profeta Gioele: “È un suono forte, che vuole rallentare la nostra vita che va sempre di corsa, ma spesso non sa bene dove. È un richiamo a fermarsi, ad andare all’essenziale, a digiunare dal superfluo che distrae. È una sveglia per l’anima”. “Ritornate a me”, l’invito del profeta: “Se dobbiamo ritornare, vuol dire che siamo andati altrove”, il commento del Papa: “Perché nel percorso della vita, come in ogni cammino, ciò che davvero conta è non perdere di vista la meta. Quando invece nel viaggio quel che interessa è guardare il paesaggio o fermarsi a mangiare, non si va lontano”. “Ognuno di noi può chiedersi: nel cammino della vita, cerco la rotta?”, la prima domanda in preparazione alla Pasqua: “O mi accontento di vivere alla giornata, pensando solo a star bene, a risolvere qualche problema e a divertirmi un po’? Qual è la rotta? Forse la ricerca della salute, che tanti oggi dicono venire prima di tutto ma che prima o poi passerà? Forse i beni e il benessere? Ma non siamo al mondo per questo. Ritornate a me, dice il Signore. A me. È il Signore la meta del nostro viaggio nel mondo. La rotta va impostata su di lui”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo