Economia: Conte, “congiuntura sfavorevole, accelerare il nostro processo riformatore”. “Reddito di cittadinanza avrà impatto significativo”

“Di fronte ad una congiuntura sfavorevole la linea è di intensificare il nostro impegno, accelerare il nostro processo riformatore che riguarda misure economiche, sociali, giuridiche”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, nella conferenza stampa congiunta con il presidente della Repubblica di Serbia, Aleksandar Vučić, al termine del loro incontro a Belgrado. Rispondendo alle domande dei giornalisti, il premier ha sottolineato che “siamo perfettamente consapevoli che stiamo vivendo una congiuntura economica sfavorevole che nasce e si sviluppa sul piano internazionale”. “La guerra dei dazi non ci fa bene”, ha osservato Conte, secondo cui “le misure sui dazi decise unilateralmente non portano da nessuna parte”. In questo contesto, “dobbiamo agire su due fronti”: si tratta, ha spiegato il presidente del Consiglio, di “sostenere il nostro export, che è molto forte e questo ci rende anche più forti nel resistere alla congiuntura sfavorevole sul piano internazionale” e di “rafforzare anche la domanda interna”. Rispetto al reddito di cittadinanza, “aspettiamo a valutare l’impatto che avrà”, l’invito del premier. “Noi – ha assicurato – siamo convinti che avrà un impatto significativo sulla domanda interna ma non rimettiamo solo al reddito di cittadinanza le misure di stimolo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo