Diocesi: Campobasso, mons. Bregantini benedice i restauri del Seminario

“L’opera si innesta in quella serie di iniziative di ricupero della storia, per dare quel crescente gusto della bellezza, che fa parte di un necessario ed atteso bisogno di identità sociale, culturale e religiosa che vive il nostro popolo in Molise. Perché solo da una accresciuta identità potremo attenderci segni di futuro. Il restauro è allora già futuro. È coraggio che, raccogliendo il passato, già fa germogliare semi di speranza”. Lo ha detto mons. GianCarlo Bregantini, arcivescovo di Campobasso-Bojano, in occasione della benedizione dei lavori per il restauro dei locali del Seminario diocesano adiacente al Palazzo vescovile della città.
“Prima di tutto è stato un grazie a tutti i vescovi che, lungo i decenni, hanno realizzato e migliorato questo palazzo – ha affermato l’arcivescovo Bregantini, durante la cerimonia, avvenuta nei giorni scorsi – e che ora è uno tra i più belli della città, nella sua facciata classica ornata e impreziosita alla sera con una serie di faretti luminosi, che rendono il sito carico di fascino”. È stata posta anche una lapide in marmo, in ricordo dei lavori svolti nel segno del cammino sinodale della diocesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo