Politica: Swg, dal Pd segnali di risveglio, Lega saldamente prima

Dopo un piccolo aumento, tornano a calare i consensi a favore delle forze politiche dell’area di governo (55,5%) nonostante la Lega si confermi oltre il 33%. Pesa la nuova erosione, pari a mezzo punto, della percentuale del Movimento 5 Stelle. È quanto emerge dall’ultima rilevazione eseguita da Swg su un campione di 1.500 maggiorenni italiani, i cui esiti sono pubblicati nello speciale “Guerra commerciale Usa-Cina” di “PoliticApp” diffuso oggi. Chiamati ad esprimere le intenzioni di voto rispetto al rinnovo del Parlamento europeo, nella rilevazione eseguita tra il 26 febbraio e il 4 marzo, se si dovesse votare oggi il 33,4% sceglierebbe la Lega (+0,2% rispetto ad una settimana fa) mentre il 22,1% il Movimento 5 Stelle (-0,5%). Aumento di consensi per Partito democratico (19,8%, +1,3%), Forza Italia (8,8%, +0,1%), Fratelli d’Italia (4,4%, +0,1%) e Verdi – Italia in Comune (1,1%, +0,1%). Lieve calo per +Europa (3%, -0,1%) mentre è più consistente la flessione di Potere al popolo (2%, -0,3%) e del raggruppamento Mdp-Si-altri sinistra (2,4%, -0,6%). Diminuiscono anche i consensi a favore di altri partiti (3%, -0,3%) mentre per la prima volta da tempo non cala la percentuale di quelli che non si esprimono, passati in una settimana dal 30,9% al 30,8%.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo