This content is available in English

Economia circolare: piano d’azione europeo. Timmermans, “l’Ue apre la strada al resto del mondo”

Bruxelles: Frans Timmermans, primo vicepresidente della Commissione europea

(Bruxelles) “L’economia circolare è fondamentale per immettere la nostra economia su un percorso sostenibile e per realizzare gli obiettivi mondiali di sviluppo sostenibile”. Lo afferma Frans Timmermans, primo vicepresidente della Commissione europea, responsabile per lo sviluppo sostenibile, nel giorno in cui l’esecutivo pubblica una relazione completa sull’attuazione del piano d’azione per l’economia circolare adottato nel dicembre 2015. “Questa relazione mostra che l’Europa sta aprendo la strada al resto del mondo. Allo stesso tempo – insiste Timmermans – occorre impegnarci di più per fare in modo che l’aumento della nostra prosperità avvenga entro i limiti di sopportabilità del pianeta”. Le 54 azioni previste dal piano varato quattro anni fa “sono state attuate o sono in fase di attuazione”, sostiene una nota della Commissione. “Ciò contribuirà a rafforzare la competitività dell’Europa, a modernizzare la sua economia e la sua industria per creare posti di lavoro, a proteggere l’ambiente e a generare una crescita sostenibile”. I risultati presentati nella relazione saranno discussi durante la conferenza annuale delle parti interessate dell’economia circolare, che si terrà a Bruxelles il 6 e il 7 marzo. Trasformare i rifiuti in risorse, perseguire una strategia per il contenimento della plastica, responsabilizzare i consumatori sono alcune delle priorità del piano Ue.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo