Diocesi: Agrigento, dall’11 al 21 marzo le Giornate di studi sociali su alcolismo, droghe, gioco d’azzardo

Da lunedì 11 a giovedì 21 marzo, l’arcidiocesi di Agrigento – Centro per la Carità e Servizio per la pastorale sociale e del lavoro – organizza le “Giornate di studi sociali”. “Una serie di incontri – spiega don Mario Sorce, direttore del Servizio per la pastorale sociale e del lavoro – in cui verranno trattate le dipendenze patologiche. Nei vari appuntamenti che si terranno in diversi comuni della diocesi, attraverso l’aiuto di esperti, cercheremo di dare delle indicazioni e possibili soluzioni per affrontare i problemi legati all’alcolismo, alla tossicodipendenza, all’uso errato di internet, alla ludopatia, nuove dipendenze che, molto spesso, si trasformano in gravi drammi soprattutto per le fasce più deboli della società”.
Il primo appuntamento è per lunedì 11 marzo ad Alessandria della Rocca, alle ore 18, nell’oratorio parrocchiale. Il tema “Dipendenze alimentari: Anoressia, bulimia, obesità”. Affronterà la questione “L’anoressia, la bulimia e l’obesità” Manuela Cutaia, responsabile della comunità terapeutica “La Ginestra” di Caltanissetta.
Martedì 12 marzo ad Agrigento, alle ore 18, all’oratorio della chiesa Sacro Cuore di Gesù si parlerà di “Dipendenza da sostanze: alcolismo e la dipendenza da droghe (leggere o pesanti)”, con due operatori della comunità terapeutica “Terra Promessa” di Caltanissetta: Maria Pia Antonelli, (“La dipendenza dall’alcolismo”) e Calogero Ricevuto (“La dipendenza da droghe”).
Si prosegue il 13 marzo, nell’oratorio della chiesa del Carmine a Sciacca, con il tema “Dipendenze tecnologiche: internet e o social media”, il 14 marzo, nel salone Collegio di Maria, a Palma di Montechiaro, con “Dipendenze comportamentale: gioco d’azzardo, shopping compulsivo”, il 20 marzo, nella parrocchia S. Chiara a Canicattì, con “Dipendenza da sostanze: alcolismo e la dipendenza da droghe (leggere o pesanti)”, il 21 marzo a Favara, nel salone parrocchiale S. Giuseppe Artigiano, con “Dipendenze sessuali: Internet, sesso, pornografia, pedofilia”. Ogni appuntamento si concluderà con “L’esperto risponde”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo