Papa in Marocco: mons. Lopez Romero, “vogliamo essere un ponte tra musulmani e cristiani”

“Grazie per aver voluto incontrare i nostri fratelli migranti”. Lo ha detto mons. Cristobal Lopez Romero, arcivescovo di Rabat, salutando il Papa al termine della messa nel Complesso sportivo “Principe Moulay Abdellah”. “Vogliamo continuare ad essere una Chiesa del buon samaritano, una Chiesa che si slancia verso colui che è caduto e che è ferito per venire in suo soccorso, senza domandargli la ragione del suo viaggio, la sua origine e la sua destinazione”. “Grazie per il suo sostengo continuo al dialogo tra musulmani e cristiani, per i suoi sforzi di tradurlo in iniziative concrete, come questo viaggio apostolico”, ha proseguito il presule. “Vogliamo essere un ponte tra musulmani e cristiani, tra il Nord e il Sud, tra l’Europa e l’Africa”, ha assicurato: “Vogliamo essere costruttori di ponti, e non di muri, né di separazioni di barriere o di frontiere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa