Comboniani: morto nella notte mons. Michele Russo, vescovo emerito di Doba in Ciad

Si è spento, nella notte, a Milano, mons. Michele Russo, religioso comboniano, vescovo emerito di Doba (Ciad). Nato a San Giovanni Rotondo il 30 gennaio 1945, ordinato sacerdote il 18 marzo 1970 e consacrato vescovo il 21 maggio 1989, mons. Russo è stato in Africa per 35 anni, 12 dei quali come missionario e 23 come vescovo di Doba, lavorando per il consolidamento e la diffusione della Chiesa in Ciad. Le esequie di mons. Russo saranno celebrate nel pomeriggio di martedì 2 aprile nella chiesa parrocchiale San Giuseppe artigiano di San Giovanni Rotondo. In una intervista rilasciata nell’ottobre 2011 al settimanale della diocesi di Manfredonia, Voci e Volti, sull’Africa il vescovo affermava che “mi ha cambiato e formato”. “Sono divenuto reattivo e sensibile per dire e gridare forte la Verità affinché il mondo ascolti la voce dell’Africa che è terra mia, sempre più sfruttata, dove vive 1 miliardo di persone, dove non vi sono vecchi perché si muore a 40 anni. L’Africa rimane un serbatoio ricchissimo per il mondo, ma le hanno spezzato le gambe per correre e per crescere. Le sue straordinarie potenzialità sono soffocate per il mancato sviluppo e la crescita zero”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori