Università Cattolica incontra Matera: in mostra a Milano le opere del maestro Antonio Paradiso

(Milano) Matera è “essenza” delle cose, “una città pura, senza traccia di altra cultura, che molti hanno cercato di depredare, senza riuscirci”. Immagini e parole dell’artista Antonio Paradiso, nato in provincia di Bari, formatosi all’accademia di Brera a Milano, ma lucano di adozione. E’ lui il primo artista ad esporre le sue opere nel Cortile d’onore di largo Gemelli a Milano all’interno di “Mater Materia nei Chiostri” una delle iniziative promosse dall’Università Cattolica di Milano nell’abito del progetto “Università Cattolica incontra Matera 2019”. Paradiso, dopo aver esposto nei principali musei d’arte moderna sia in Italia sia all’estero, vive e lavora oggi tra Milano e Matera dove ha fondato il Parco di Scultura la Palomba. In mostra cinque opere dell’artista appartenenti al ciclo del “Volo” a cui si aggiunge l’ “Ascension for Our Time” realizzata con materiali provenienti da Ground Zero a New York; un’opera già donata all’Università Cattolica nel 2016 e solitamente collocata nel cortile Pio X. Le sei sculture esposte, ad eccezione di Ascension for Our Time, appartengono al ciclo del “Volo” (2000) e interpretano con l’acciaio corten o con la pietra, la maestosa potenza e l’armonia dell’animale, e soprattutto il segreto bisogno di libertà che esso esprime proprio nel suo librarsi in cielo. Lo stormo sagomato nella Stele addirittura, nella sua trasparenza, pare sconfiggere con una misteriosa energia la solidità e il peso del ferro con cui è costruita. Il volo, oltre ad essere l’ideale desiderio dell’uomo di avvicinarsi al cielo, rappresenta anche la sua ansia di ricerca, la sfida ai propri limiti. La mostra resterà allestita nei chiostri di largo Gemelli fino al 30 aprile e potrà essere visitata negli orari di apertura dell’Università Cattolica, dal lunedì al sabato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo