Papa in Campidoglio: Raggi, “grazie per la straordinaria attenzione che rivolge a Roma”

“Grazie per la straordinaria attenzione che rivolge a Roma”. È il saluto della sindaca di Roma, Virginia Raggi, al Papa, prima del suo discorso in aula Giulio Cesare. “In questa splendida giornata il Colle Vaticano e quello Capitolino si stringono in un reciproco abbraccio affettuoso”, ha proseguito la sindaca, definendo Roma “città aperta, città del multilateralismo e del multiculturalismo”, che “ospita le rappresentanze diplomatiche di tutto il mondo con le quali è vivo un rapporto di confronto e dialogo costante”. A questo proposito, Raggi ha ricordato che “ci sarà, proprio qui a Roma, la nuova sede dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo” e ha auspicato che “tale iniziativa possa contribuire a rafforzare fruttuosamente i rapporti tra le due sponde del Mediterraneo, tra la nostra Europa e i giovani Stati del continente africano”. “Roma è anche città della solidarietà grazie all’attività di migliaia di volontari e a quella di centinaia di associazioni, religiose e laiche, come la Caritas con la quale da decenni siamo impegnati, fianco a fianco, a sostegno dei più deboli”, ha aggiunto la sindaca: “Questo spirito rappresenta una colonna portante di Roma e un orgoglio per la città. Ma l’attenzione verso i più deboli significa anche avere riguardo per i più giovani che erediteranno ciò che noi seminiamo oggi. Roma accoglie il suo appello: il progresso economico e sociale avviene anche attraverso il rispetto dell’ambiente. Nessuno deve rimanere indietro”.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo