Islam: Costalli (Mcl), “la dottrina sociale della Chiesa ci aiuta a valutarlo pacatamente”

“E’ importante conoscere l’islam che spesso condanniamo senza conoscere e che presenta caratteri di forte impatto sociale e politico”. Ne è convinto Carlo Costalli, presidente del Mcl (Movimento cristiano lavoratori), aprendo l’incontro di presentazione, questa sera a Roma, nella sede di Radio Vaticana, del X Rapporto sulla dottrina sociale della chiesa nel mondo, dell’Osservatorio cardinale Van Thuân, dal titolo “Islam: un problema politico” (ed. Cantagalli, Siena 2018). “Una generica libertà di religione vicina al relativismo e al nichilismo non è portatrice di pace”, assicura Costalli con riferimento alla complessità del dialogo tra diverse religioni, e alla loro convivenza all’interno dei sistemi statuali. “La dottrina sociale della Chiesa – afferma l- ci invita valutare l’islam pacatamente e e convenientemente considerando tramite le proprie categorie gli aspetti politici dell’islam”. Il Mcl “che della dottrina sociale della Chiesa fa la propria bandiera e il proprio impegno – conclude -si associa a questa iniziativa e la fa propria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo