Diocesi: Anagni, una nuova collocazione per la “Pietà” del Troppa nella Concattedrale di Alatri

Sarà inaugurato domani, domenica 24 marzo, alle 16 il nuovo allestimento del dipinto “La Pietà” di Girolamo Troppa all’interno della cappella dell’Ostia incarnata nella Concattedrale di San Paolo Apostolo ad Alatri (Fr). La manifestazione, che rientra nelle Giornate di primavera 2019 del Fai, prevede anche un’esibizione all’organo di Luca Salvadori. “Siamo all’ultimo atto di un’iniziativa che dura da oltre un anno e ha avuto come momento culminante una mostra monografica sull’opera che a maggio e giugno 2018 ha portato ad Alatri diverse migliaia di visitatori” riferisce al Sir Tarcisio Tarquini, presidente dell’Associazione Gottifredo, che ha promosso la mostra – finanziata dal basso con contributi di cittadini, imprese e soci dell’associazione – e ora la nuova collocazione: “Il quadro è stato solo di recente attribuito all’artista reatino, attivo a Roma nella seconda metà del Seicento e molto quotato alla corte pontificia, grazie a ricerche iniziate negli anni Duemila e culminate con la scoperta della firma, individuata con il metodo degli infrarossi dallo studioso Mario Ritarossi”. La tavola (179×83,5 cm) in passato si trovava nella sacrestia della Cattedrale e doveva accompagnare la riflessione del sacerdote nella preparazione della messa: “La nuova sede definitiva renderà fruibile a tutti quello che da molti è considerato il capolavoro del Troppa, le cui opere sono conservate in diversi musei d’Europa” conclude Tarquini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia