Televisione: Rai Vaticano, il 25 marzo in “Viaggio nella Chiesa di Francesco” il summit sulla protezione dei minori

Per Papa Francesco l’abuso sui minori “è uno dei crimini più vili e nefasti”. Nel programma “Viaggio nella Chiesa di Francesco”, di Massimo Milone e Nicola Vicenti, in onda il 25 marzo su Rai Uno alle 02.00 (con replica su Rai Storia il 7 aprile alle 12.30), l’intervista a padre Federico Lombardi, moderatore del summit in Vaticano sulla protezione dei minori nella Chiesa. Si sono ascoltate le vittime e si è lavorato a linee guida che saranno uguali per tutte le diocesi. Particolare attenzione è stata rivolta alla comunicazione. “I media vaticani – dice Andrea Tornielli, direttore editoriale del Dicastero della Comunicazione della Santa Sede – hanno lavorato all’insegna della trasparenza e della responsabilità in accordo con la stampa professionale, come ci chiede Papa Francesco”.
Intelligenza artificiale, algoritmi, robotica, biotecnologie, reti iperconvergenti e big data sono ormai la realtà quotidiana in un mondo in cui il virtuale sembra diventare ogni giorno sempre più reale. Ma cosa accade se la tecnica osa oltrepassare i confini dell’etica? Questo l’interrogativo di fondo del recente workshop vaticano su “Roboetica, persone, macchine, salute”, organizzato dalla Pontificia Accademia per la vita per analizzare le implicazioni dell’utilizzo sempre più intenso dell’intelligenza artificiale. Mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pav, osserva: “È indispensabile una alleanza nuova tra gli umanisti, i credenti, gli economisti, i politici e gli scienziati per governare questo fenomeno che comincia a essere planetario. Quindi c’è bisogno di regole, c’è bisogno di prospettive morali”.
A Piazza Armerina, il Centro salesiano Don Bosco, insieme al Vis-Volontariato internazionale per lo sviluppo, da anni si occupa di integrazione e accoglienza.
Rai Vaticano racconta la storia di Alì che da giovane migrante arrivato nel 2014 in Sicilia con il barcone oggi è un mediatore culturale e progettista sociale in Africa grazie all’Associazione che lo ha aiutato a integrarsi.
In Terra Santa è stato ufficialmente inaugurato il Saxum Visitor Center, ad Abu Gosh, alla periferia di Gerusalemme. “Un Centro che aiuterà a rendere presente il passato – spiega mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, vescovo ausiliare e vicario patriarcale per Gerusalemme e Palestina – e i pellegrini che verranno qui, quelli del nostro tempo, di questo secolo, vivranno l’esperienza dei misteri che hanno avuto luogo tra Dio e gli uomini di quel tempo”.
E infine “Ai ritmi del cuore”, un libro scritto a quattro mani dalla biblista laica Rosanna Virgili e dalla monaca claustrale madre Diana Papa, abbadessa del monastero di clausura San Nicolò di Otranto, spiega come cogliere appieno la propria vocazione esistenziale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo