Diocesi: Melfi, i giovani alla riscoperta del senso della vita con il percorso “Effatà”

“Effatà – Apriti alla Vita” è il titolo di un ciclo di incontri vocazionali per giovani e giovanissimi promosso dalla diocesi di Melfi-Rapolla-Venosa e in corso in questi mesi con modalità itinerante in diversi punti della diocesi lucana. Domenica 3 marzo l’appuntamento è all’Istituto Mater Misericordiae di Rionero (Pz). Davide Endimione è un diacono in attesa di ordinazione presbiterale della diocesi di Melfi e fa parte dell’équipe del Centro diocesano vocazioni. “La proposta, una novità per la nostra diocesi, nasce dal bisogno di incontrare i giovani e aiutarli nella riscoperta del senso della vita e della fede – racconta al Sir –. Noi che siamo quasi giunti all’ordinazione vogliamo dare un’opportunità in più ai ragazzi che iniziano la fase delle scelte importanti”. L’episodio della guarigione del sordomuto nel Vangelo di Marco accompagna quattro appuntamenti mensili, che proseguono fino a maggio e ogni volta portano ragazze e ragazzi delle superiori e universitari a riflettere sui gesti di Gesù in quell’episodio. Ogni incontro si svolge in un istituto religioso della diocesi, per dare ai partecipanti la possibilità di ascoltare la testimonianza di carismi differenti nella Chiesa. “L’entusiasmo dei partecipanti al primo incontro, a inizio febbraio, è stato tanto: sono rimasti molto colpiti nel vedere che qualcuno si prende cura di loro e si preoccupa per la loro crescita. L’obiettivo a lungo termine è proporre dei percorsi più prolungati e integrati”, conclude Davide Endimione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori