Televisione: Baggio (Aiart), “Mediaset non stimoli il vizio di guardare dalla serratura”

“È vero, guardare dal buco della serratura piace e piace a tanta gente. Ma, per quanto ci riguarda, è grave che la Tv – sempre più in cerca di successo facile – stimoli questo vizio. È un fatto, non un’opinione; un dato oggettivo che rende sempre più difficile l’azione di tutela dei cittadini utenti dei media”. Lo afferma, Giovanni Baggio, presidente nazionale Aiart, nel commentare le proposte televisive di Mediaset, da “L’Isola dei famosi” alla trasmissione serale “Live – Non è la D’Urso”, da “Mattino 5” a “Ciao Darwin”.
“Fino a che punto – si chiede l’Aiart ( l’associazione spettatori d’ispirazione cattolica) – gli autori Mediaset intendono spingersi per andare a caccia di ascolti? Tali scelte autorali mostrano il segno evidente, cronico – oseremmo dire -, di mancanza di idee di qualità. E così si sceglie la via più facile, in discesa, del sempre peggio… perché – si sa – al peggio non c’è mai fine…”. Ma, di questo passo,  si domanda ancora Baggio, “che fine farà Mediaset? Noi ce lo domandiamo, ma farebbero bene a domandarselo anche i vertici dell’azienda – prima che sia troppo tardi – e gli organi di controllo, se vogliono dare un senso al loro mandato!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa