Diocesi: Taranto, inizia oggi la Settimana della fede sui “Santi della porta accanto”

“Un momento che fa bene a Taranto, che è una città che non ha bisogno di benessere individuale ma deve perseguire il bene sociale, il benessere ambientale e culturale”. Lo ha detto l’arcivescovo della diocesi ionica, mons. Filippo Santoro, presentando la 48esima edizione della Settimana della fede, che si terrà a Taranto fino a venerdì nella cattedrale Gran Madre di Dio. Il tema scelto per il 2019 è “Santi della porta accanto”. Oggi si inizia con l’attore Michele La Ginestra, reduce dal tour teatrale di “Come Cristo comanda” e volto di Tv2000, che si soffermerà sul suo cammino personale ed artistico. Domani tocca alla famiglia di Carlotta Nobile, musicista, morta giovanissima di cancro. Padre, madre e fratello racconteranno di una vita vissuta nel tormento interiore e conclusa con la scoperta della fede. Mercoledì 20 sarà la volta di don Antonio Paone, postulatore della causa di canonizzazione del giovane Nunzio Sulprizio e parroco della chiesa in cui, a Napoli, si custodiscono le sue spoglie. Insieme a don Antonio, il tarantino Pasquale Bucci, che ha ricevuto il miracolo con cui si sono aperte alla canonizzazione di Sulprizio, avvenuta il 14 ottobre scorso. Giovedì 21, sarà ospite della comunità ionica Nicola Gori, postulatore della causa di beatificazione di Carlo Acutis, quindicenne deceduto per una leucemia fulminante. La Settimana della fede si conclude con l’incontro con il vescovo ausiliare della diocesi di Roma, mons. Gianpiero Palmieri, che relazionerà sulla santità vissuta nel quotidiano. Durante gli incontri sarà possibile visitare gratuitamente una mostra a tema, ideata dal giornalista Gerolamo Fazzini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa