Azione Cattolica: card. Bassetti, “sempre stata Chiesa in uscita. Oggi saper cogliere i segni dei tempi”

“L’Ac è sempre stata Chiesa in uscita e oggi deve saper cogliere i segni dei tempi, perché tutto sia occasione di annuncio del Vangelo”. Lo ha detto, ieri, il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, intervenendo al convegno “Formare gli operatori pastorali oggi, qui” organizzato dall’Azione Cattolica della diocesi di Massa Carrara-Pontremoli, per celebrare i 30 anni del cammino formativo per gli operatori pastorali, nella parrocchia della Ss.ma Annunziata a Marina di Carrara. “Esiste un regime di cristianità di cui c’è nostalgia – ha osservato il porporato –: lo spirito missionario, che ci deve guidare, serve a non rimpiangere il passato, ma ad accogliere il nuovo che avanza”. Parlando dei giovani scesi in piazza, venerdì 15 marzo, per chiedere misure urgenti contro i cambiamenti climatici, il cardinale ha sottolineato l’entusiasmo con il quale intendono affrontare questa situazione, auspicando come punto di riferimento la Laudato si’ di Papa Francesco.
Riguardo al tema del convegno, il card. Bassetti ha parlato della necessità di una formazione integrale dei laici per un umanesimo cristiano, per essere coerenti nella fede e nella vita. Bassetti ha attinto “a piene mani” dall’esortazione Evangelii Gaudium, invitando a riprenderla in considerazione, come naturale conseguenza del Concilio, al fine della conversione pastorale tanto auspicata da Papa Francesco.
Al convegno erano presenti anche il vescovo di Massa Carrara-Pontremoli, mons. Giovanni Santucci, il presidente diocesano dell’Ac, Marco Leorin, e Paola Bignardi, già presidente nazionale dal 1998 al 2004, che nel suo intervento ha esortato i laici a rischiare una visione di futuro “per sognare tutto quello che c’è ancora da costruire nella Chiesa e nel mondo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa