Formazione: Firenze, convegno Cei su didattica e tecnologie. Mons. Sanna, “favorire l’ascolto, la conoscenza e lo scambio delle esperienze tra gli Istituti”

Si terrà a Firenze da oggi al 17 marzo, presso l’Istituto superiore di scienze religiose della Toscana “Santa Caterina da Siena” nella Facoltà teologica dell’Italia centrale, il seminario di studi su metodi e tecniche per la didattica in formazione sincrona a distanza (Fad), promosso dal Servizio nazionale per gli studi superiori di teologia e di scienze religiose della Conferenza episcopale italiana, in collaborazione con il Centro di ricerca Cremit dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. L’iniziativa si rivolge ai dieci Istituti superiori di scienze religiose italiani che hanno attivato la Fad e alle Facoltà teologiche italiane. “L’introduzione della Fad – sottolinea al Sir mons. Ignazio Sanna, presidente del Comitato per gli studi superiori di teologia e scienze religiose – vuole garantire la formazione accademica di chi risiede in luoghi distanti dalle loro sedi centrali. L’insegnamento in questi Istituti viene erogato con una nuova didattica, che coinvolge tutta la comunità accademica: docenti, tutor e studenti”. Prosegue ancora mons. Sanna: “Il seminario di studi proposto dal Servizio nazionale della Cei per gli studi superiori di teologia e di scienze religiose offre a tutte le persone coinvolte a diverso titolo nel processo formativo l’acquisizione di metodi appropriati di insegnamento”. In particolare, conclude il vescovo: “L’attenzione riservata alla formula laboratoriale mira a favorire l’ascolto, la conoscenza e lo scambio delle esperienze tra gli Istituti, nel segno della collaborazione che contraddistingue il percorso condiviso delle Facoltà teologiche italiane”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia