Diocesi: Ragusa, l’iconografia dell’Addolorata raccontata nella mostra “Mater Dolorosa” al museo della cattedrale

Dodici opere, tra cui una tela restaurata di recente, per raccontare la “Mater Dolorosa”. È la mostra allestita nelle sale del museo della cattedrale di Ragusa, che sarà inaugurata sabato prossimo alle 18. L’esposizione, dedicata all’iconografia dell’Addolorata nell’arte iblea, è stata promossa dall’Ufficio diocesano per i beni culturali. Curata da Stefano Vaccaro e Alessandra Rovetto, rimarrà aperta al pubblico fino al 21 aprile. Le opere – undici tele e una statua – provengono da Comiso, Giarratana, Chiaramonte Gulfi, Monterosso Almo e Ragusa. Tra le opere anche la tela raffigurante l’Addolorata, realizzata dai fratelli Vaccaro nel 1862, restaurata nel 2004 dalla Soprintendenza con fondi regionali e mai più esposta in pubblico. La mostra si potrà visitare dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 13. “Questa mostra – afferma in un comunicato l’Ufficio diocesano beni culturali – è un viaggio storico-artistico, ma anche religioso ed emozionale, che interessa il momento più drammatico della vita di Cristo e di Maria sua madre. Saranno presentate una selezione di pregevoli opere d’arte, dal Seicento all’Ottocento, provenienti da tutta la diocesi di Ragusa. Ai visitatori saranno restituiti brani di grande commozione e intensità per uno dei culti devozionali più celebrati in Sicilia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia