Diocesi: Matera, lo spettacolo “Il Vangelo visto da un cieco” accompagna il progetto “i Cammini” in un percorso verso la Pasqua

Il cieco di Gerico, la Samaritana e Zaccheo sono protagonisti di uno spettacolo teatrale dal titolo paradossale, “Il Vangelo visto da un cieco”, in programma stasera, alle 20, nell’auditorium Maria Madre della Chiesa di Matera. La manifestazione rientra nel progetto “I Cammini tra radici e futuro. Il contributo dell’arcidiocesi di Matera-Irsina al percorso di Matera 2019”, coprodotto dall’arcidiocesi di Matera-Irsina, dall’associazione Parco culturale ecclesiale “Terre di Luce” e dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, con il patrocinio del Pontifico Consiglio della cultura e dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei. Vincitore della prima edizione del festival “I teatri del sacro”, il testo è di Giampiero Pizzol, viene messo in scena a Matera da “Teatro dell’Orsa” e “Compagnia Bella” e vede come interpreti Laura Aguzzoni, Bernardino Bonzani, Monica Morini, Gaetano Nenna. “Durante la Pasqua a Gerusalemme alcuni personaggi si incontrano nell’anticamera del Sinedrio, in attesa di testimoniare al processo di Gesù – si legge in una nota dell’arcidiocesi di Matera –. L’esaltazione scanzonata e fiduciosa del cieco Bartimeo contrasta con la drammatica figura della Samaritana. Tra i due irrompe la moglie di Zaccheo, giunta da Gerico in cerca del marito, corso a testimoniare in favore del Messia. Il Vangelo viene raccontato con lo sguardo ingenuo di un’umanità stupita, toccata dal miracolo e forse non ancora consapevole, eppure coinvolta con tutto il proprio essere”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia