Diocesi: Gaeta, domani Chiesa e società civile in dialogo su edilizia urbanistica e di culto

“Aprirsi al territorio e dialogare con tutte le realtà, specie quelle che operano per la formazione, è un’esigenza e insieme un dovere della Chiesa. Ospitiamo questo momento di incontro nei luoghi che vedono tanti collaboratori ogni giorno impegnati nelle attività di ricerca storica, disinfestazione e digitalizzazione delle carte antiche”. Con queste parole don Gennaro Petruccelli, direttore dell’Ufficio per i beni culturali ecclesiastici dell’arcidiocesi di Gaeta, presenta il quarto appuntamento della Scuola delle istituzioni, che si terrà domani, sabato 16 marzo, dalle 15 alle 19, presso lo storico Palazzo de Vio a Gaeta. L’incontro nasce dalla collaborazione tra l’arcidiocesi e l’Associazione culturale 4.0, che ha ideato il progetto della Scuola. La Chiesa di Gaeta aprirà le porte del centro culturale di Palazzo de Vio per una giornata dedicata ai temi dell’edilizia urbanistica e di culto, trattati dall’architetto Stefania Della Notte e da don Petruccelli, per concludere con una finestra sul welfare, di cui sarà relatrice la professoressa Stefania Valerio. “Ringrazio l’arcivescovo mons. Luigi Vari per aver creduto nel progetto della Scuola delle istituzioni sin dalle prime battute e don Gennaro Petruccelli, che ha curato ogni dettaglio operativo con la realizzazione di questa prima attività di 4.0 fuori dal naturale contesto scolastico – commenta Giuseppe Rinaldi, presidente di 4.0 –. Far conoscere il territorio ed avvicinare gli attori più importanti del tessuto sociale del comprensorio è la mission di 4.0 e l’arcidiocesi di Gaeta è un punto di riferimento da cui sicuramente possiamo partire, insieme alle amministrazioni comunali”. Al termine della giornata di formazione, gli iscritti al corso visiteranno il Museo diocesano, accompagnati da don Petruccelli.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia