Mobilità: Commissione Ue, nuove regole per potenziare sistemi di trasporto intelligenti sulle strade europee

(Strasburgo) Nuove regole saranno in vigore in Europa per potenziare l’impiego di sistemi di trasporto intelligenti cooperativi (C-Its) sulle strade europee. Lo ha deciso la Commissione europea oggi, segnando così un “ulteriore passo per modernizzare il settore europeo della mobilità, prepararlo alla neutralità climatica nella seconda metà del secolo e contribuire all’obiettivo a lungo termine dell’Ue di muoversi verso la soglia zero morti e lesioni gravi entro il 2050” (Vision Zero). Le auto saranno cioè messe in grado di “interagire” tra loro e con l’infrastruttura stradale. “Questa decisione offre ai produttori di veicoli, agli operatori stradali e ad altri la tanto attesa certezza giuridica necessaria per avviare un’implementazione su larga scala dei servizi C-Its in Europa”, ha dichiarato la commissaria per la mobilità e i trasporti, Violeta Bulc. Veicoli, segnali stradali e autostrade verranno quindi dotati di tecnologia per inviare messaggi standardizzati. La misura, se entro due mesi non troverà opposizione dal Parlamento o dal Consiglio, entrerà in vigore già quest’anno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa