Giorgio La Pira: Firenze, domani inaugurazione della mostra all’Archivio storico comunale

Una stagione politica e culturale per molti versi straordinaria: la Firenze degli anni Cinquanta, quella del sindaco Giorgio La Pira, della ricostruzione e dell’espansione urbanistica, della nascita dell’alta moda e del primo scudetto della Fiorentina, rivive nelle fotografie, nei documenti e nelle pagine del “Giornale del Mattino”. La mostra “Firenze anni Cinquanta. La Pira e il ‘Giornale del Mattino’ di Bernabei”, a cura di Pier Luigi Ballini, promossa da Comune di Firenze e Fondazione La Pira e ospitata dal 14 marzo al 3 maggio 2019 presso l’Archivio storico del comune di Firenze, sarà inaugurata domani, mercoledì 13 marzo, alle 18.30 dal sindaco di Firenze Dario Nardella e dal presidente della Fondazione La Pira, Mario Primicerio.
I 27 pannelli illustrativi, disposti in un percorso suddiviso in quattro sale, i materiali documentali custoditi in apposite bacheche, le immagini in loop e i contributi filmati riprodotti su megaschermo, ricostruiscono i momenti salienti di questa stagione cittadina con documenti esclusivi, fotografie d’epoca e, in particolare, attraverso le pagine del “Giornale del Mattino”, in quegli anni diretto da Ettore Bernabei. Il quotidiano, erede della Nazione del Popolo – organo del Comitato di Liberazione nazionale della Toscana – nasce nel 1947 come “Il Mattino d’Italia”, per poi cambiare nome nel 1954. Una speciale postazione dotata di touch screen permetterà di consultare un nucleo di oltre 400 pagine della storica testata selezionate tra diversi settori: politica, economia, cronaca, cultura, sport. Il quotidiano di Bernabei non soltanto contribuì ad arricchire il dibattito politico del secondo dopoguerra, ma diede voce ai protagonisti della cultura letteraria e pittorica del tempo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa