Diocesi: San Marino, messa penitenziale per la protezione dei minori con il vescovo Turazzi

Dopo il summit in Vaticano sulla protezione dei minori, anche la diocesi di San Marino-Montefeltro dà la sua risposta al fenomeno degli abusi “sessuali, di potere e di coscienza”. Mercoledì 13 marzo, nel santuario del Cuore Immacolato di Maria a Valdragone (Repubblica di San Marino), si svolgerà una convocazione diocesana, dalle 20, con il Rosario e proseguirà, con una messa penitenziale e di riparazione presieduta dal vescovo, mons. Andrea Turazzi. “Quanto dolore. Quanta sofferenza soprattutto per chi è stato vittima di abusi. Quanta ingiustizia ai danni della convivenza sociale. Quanta vergogna per la comunità cristiana che al suo interno si è trovata crimini che più di altri smentiscono il Vangelo – afferma il presule -. Ciò che sconcerta è stato il tentativo di coprire e di proteggere l’aggressore. Non basta la condanna, occorrono prevenzione, cura di chi è vittima e intervento su chi è abusatore”, ribadisce mons. Turazzi. Anche nella diocesi di San Marino-Montefeltro il tema tutela dei minori è stato oggetto di studio approfondito con presbiteri, catechisti, educatori e animatori dei gruppi. “Chiedere perdono e cercare riparazione è il primo passo – ribadisce il presule – ma non è sufficiente perché guarda solo al passato. Occorrono risposte che guardino avanti e assicurino un cambiamento radicale di mentalità, dove la sicurezza dei bambini e dei ragazzi goda della priorità assoluta”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa