Cina: Conte, “aderiamo alla Via della seta con tutte le cautele necessarie”

“Noi aderiamo a questo progetto infrastrutturale che è chiamato, con omaggio alla tradizione italiana, Via della seta con tutte le cautele necessarie. Siamo un Paese inserito nell’Unione europea, collocato in un’alleanza euroatlantica e chiaramente rimaniamo collocati in questa prospettiva di alleanze. Semplicemente ci apriamo una strada interessante dal punto di vista commerciale. Non un accordo vincolante ma un quadro che ci consentirà di aprire una strada molto interessante e in quel quadro valutare le opportunità che ci offriranno”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti dopo aver visitato a San Cataldo (Caltanissetta) il cantiere sulla strada statale 640 Caltanissetta-Agrigento. Il premier ha confermato che “assolutamente” la Via della seta non divide il governo che, “quando si muove su questi scenari, lo fa in modo coordinato e coerente. Il capitolo sulla Cina non è che si improvvisa dall’oggi al domani. È stato preparato nei mesi scorsi”, genera “qualche preoccupazione” e “va affrontato con molta cautela”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa