Schianto aereo Etiopia: Focsiv, il cordoglio per la morte degli italiani impegnati nella cooperazione e nella solidarietà internazionale

“Per noi tutti è una triste giornata per la scomparsa dei 157 passeggeri del disastro aereo avvenuto ieri, tra i quali i nostri otto nostri connazionali. Un particolare pensiero va ai volontari di Africa Tremila, alle due funzionarie del World Food Programme e all’amico Paolo Dieci con il quale, per anni, abbiamo condiviso percorsi ed esperienze di solidarietà e cooperazione internazionale”. Così Gianfranco Cattai e Nino Santomartino, rispettivamente presidente e vicepresidente di Focsiv in una nota congiunta nella quale esprimono il cordoglio della Federazione e delle 86 organizzazioni aderenti per la tragica morte di 8 italiani nello schianto del Boeing 737 dell’Ethiopian Airlines, precipitato ieri dopo il decollo da Addis Abeba mentre era diretto a Nairobi. Tra di loro, alcuni si recavano alla Conferenza Onu sul clima in programma a Nairobi. Focsiv piange la scomparsa di Paolo Dieci, presidente Cisp e della rete Link 2007, di Carlo Spini, presidente di Africa tremila, con i due volontari di questa Ong di Bergamo Gabriella Vigiani e Carlo Ravasio, di Pilar Buzzetti e Virginia Chimenti, funzionarie del World Food Programme.
“Siamo ancora frastornati dal dolore, ma non possiamo non ricordare il modo mite e pacato con quale Paolo ha sempre portato avanti il proprio impegno e ha curato le relazioni con tutti noi. Ci mancheranno la sua preparazione, la sua profonda cultura e la sua gentilezza”, aggiungono Cattai e Santomartino.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia