Schianto aereo Etiopia: Crestani (Link2007), “sarà difficile senza Paolo Dieci, un punto di riferimento e una guida importante”

“Siamo rimasti increduli per qualche ora, fino ad arrenderci all’evidenza nel pianto per una persona che era innanzitutto un amico sincero e rappresentava per tutti noi un punto di riferimento e una guida importante”: dice con parole commosse Paola Crestani, vicepresidente di Link 2007, parlando di Paolo Dieci, presidente del Cisp e di Link2007, tra le 8 vittime italiane del disastro aereo di ieri in Etiopia. “Sarà difficile pensare Link2007 senza Paolo Dieci”, un uomo che “ha vissuto sempre in piena coerenza con i valori di giustizia, fratellanza, inclusione, solidarietà, amore per i più deboli che hanno fatto nascere il Cisp, comitato internazionale per lo sviluppo dei popoli, 36 anni fa: sia nel suo lavoro di cooperante, di direttore e di presidente di questa organizzazione, sia nell’assunzione della responsabilità di presidente della nostra rete Link 2007”.  La rete di Ong si stringe “con immenso affetto intorno alla moglie Maria Luisa e ai tre figli, ai famigliari e a tutti gli amici del Cisp. “Il momento è difficile, molto difficile con la mancanza di Paolo – prosegue Crestani  -. Il suo esempio e la strada che ha indicato nella sua azione e nel suo modo di porsi quotidiani può aiutarci a superarlo. Dialogo con tutti, studio e conoscenza dei contesti e dei problemi, approfondimento e ricerca di soluzioni condivise, presenza e impegno nei progetti di sviluppo, a formare, sostenere, guidare, comunicare valori e visioni, capacità di costruire partenariati con comunità e istituzioni, amore per i più deboli ed esclusi”. Paolo Dieci stava andando a Nairobi per recarsi in Somalia. “Ci vado sempre volentieri – affermava pochi giorni fa -, perché è un Paese che amiamo, anche se difficile e rischioso, ma ci sono interventi a beneficio delle comunità che il Cisp può e ha il dovere di fare e i nostri operatori, somali e internazionali, vanno sostenuti e guidati”. “Un impegno di vita, il suo, che riceviamo in eredità”. conclude la vicepresidente di Link2007.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia