Messico: presidente e segretario vescovi ricevuti dal Papa dopo Incontro sui minori. Si è parlato anche di impegno per la pace

“Abbiamo parlato dell’esperienza della partecipazione del presidente Cem all’incontro sulla protezione dei minori e su tutte le azioni raccomandate. Abbiamo dialogato della difficile realtà che vivono i fratelli migranti nel  passaggio attraverso il nostro territorio nazionale e dell’aiuto offerto dalla Chiesa. Infine, abbiamo condiviso il lavoro che sta facendo la Chiesa cattolica specialmente nel tema della costruzione della pace in Messico”. Così mons. Rogelio Cabrera López, presidente della Conferenza episcopale messicana e arcivescovo di Monterrey, e mons. Alfonso Gerardo Miranda Guardiola, segretario generale, che in una nota informano di aver incontrato Papa Francesco in udienza e di aver parlato di vari temi. I vescovi, che in quest giorni si trovano a Roma, hanno inoltre consegnato al Papa una copia del Progetto globale di pastorale 2031-2033 elaborato su specifica richiesta del Santo Padre. Francesco, riferiscono i presuli, “ha ascoltato e dialogato attentamente con noi e ci ha chiesto di dare un saluto con tutto il cuore al popolo messicano, al quale ha paternamente inviato la sua benedizione”. Nel comunicato, i vescovi messicani si soffermano sul recente Incontro sulla protezione dei minori che si è tenuto in Vaticano e sottolineano alcuni aspetti centrali anche per l’azione della Chiesa messicana: mettersi dalla parte delle vittime, sottolineando che “non è sufficiente chiedere perdono, ma è necessario un cambio di prospettiva” e la necessità che le diocesi collaborino con le autorità giudiziarie; formazione dei sacerdoti, sia rafforzando i processi di selezione nei Seminari, sia accompagnano in modo permanente i presbiteri; rafforzamento delle linee direttive delle Conferenze episcopali, elevandole al rango normativo e non solo indicativo, processo che verrà attuato anche in Messico, verificando che ciò sia messo in atto in tutte le diocesi. Oltre a questi tre punti, “che implementeremo immediatamente, il prossimo 5 marzo faremo conoscere nuove azioni che realizzeremo a breve termine”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo