Elezioni europee: proiezioni risultati elettorali. In Italia cresce ancora la Lega, calano M5S e Pd

(Bruxelles) Cresce ancora la Lega (33,3% di voti, 28 seggi), calano i Cinquestelle (24,3%, 21 seggi), ritocco al ribasso per il Pd (16,9% con 14 seggi), lieve aumento per Forza Italia (9,1%, ottiene 8 seggi), stabile Fratelli d’Italia (4,4%, per 4 seggi). Tutte le altre forze politiche restano sotto allo sbarramento del 4%. Lo si evince dalle nuove proiezioni in vista del rinnovo del Parlamento europeo, che in Italia si terrà il 26 maggio (in Europa si vota dal 23 al 26 maggio), rese note oggi a Bruxelles. A meno di quindici giorni dalla prima proiezione, l’ufficio studi dell’Eurocamera e l’ufficio stampa diffondo proiezioni che sono effettuate rielaborando quelle di autorevoli istituti demoscopici nei 27 Paesi dell’Unione. Dal confronto con i dati precedenti, l’Italia si conferma, assieme all’Ungheria, il Paese più euroscettico d’Europa. In tutti gli altri Stati le proiezioni confermano maggioranze elettorali a partiti a vario titolo considerati “europeisti”. Le scorse proiezioni – per un confronto – assegnavano i seguenti risultati alle forze politiche italiane: Lega primo partito con 27 seggi a Strasburgo (su 76 eurodeputati italiani) e una percentuale di voti pari al 32,4%. Al secondo posto si collocava il Movimento 5 Stelle con 22 seggi (25,7% di voti); poi il Partito democratico, con 15 seggi (17,3%). Forza Italia raggiungeva l’8,7% di consensi, con 7 seggi. Fratelli d’Italia era accreditato di 4 seggi (4,4%).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo