Ambiente: un seminario verso il Sinodo speciale per l’Amazzonia

Promosso dalla Segreteria generale del Sinodo dei vescovi, si è tenuto dal 25 al 27 febbraio un seminario di studi sul tema: “Verso il Sinodo speciale per l’Amazzonia: dimensione regionale e universale”, in vista dell’Assemblea speciale in programma nel prossimo mese di ottobre su “Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per una ecologia integrale”. Al seminario – si legge in un comunicato diffuso oggi dalla Sala Stampa della Santa Sede – hanno preso parte circa 80 partecipanti, tra i quali i presidenti delle 7 Conferenze episcopali dell’area Amazzonica – Antille, Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Perù e Venezuela –, alcuni capi dicastero della Curia Romana, la presidenza della Rete ecclesiale panamazzonica (Repam), diversi vescovi, sacerdoti, religiosi e religiose, laici e laiche provenienti dall’Amazzonia e da altre zone geografiche.
Nella prima giornata sono stati presi in esame alcuni aspetti ecclesiali e pastorali alla luce dell’Esortazione apostolica Evangelii Gaudium; nella seconda giornata sono state affrontate questioni connesse alla promozione dell’ecologia integrale nell’orizzonte dell’enciclica Laudato si’. In seguito ad ognuna di queste relazioni, che hanno presentato i due grandi temi – “La missione della Chiesa in Amazzonia alla luce di Evangelii gaudium”; “L’ecologia integrale in Amazzonia alla luce di Laudato si’” – ci sono state diverse comunicazioni di approfondimento, così come “un proficuo dibattito che ha permesso ai partecipanti di intervenire con le proprie reazioni per arricchire la riflessione comune”. Gli interventi, si legge ancora nel comunicato, “hanno tratteggiato un quadro generale delle urgenze dell’Amazzonia e della Chiesa che vive e opera in quell’immenso territorio”: in questo modo, i contributi di questo seminario “offriranno un apporto prezioso al processo sinodale in corso”. Il seminario, infatti, “ha offerto un solido fondamento in vista del Sinodo, il quale si prospetta come una riflessione pastorale aperta al riconoscimento delle diversità, nell’ascolto della realtà amazzonica con tutte le sue sfaccettature culturali ed ecclesiali. L’immagine di una Chiesa coraggiosa nell’annuncio del Vangelo e in difesa del Creato e delle popolazioni indigene è l’orizzonte verso il quale si incamminano i Padri sinodali – riuniti cum Petro et sub Petro – per condividere un’esperienza di comunione fraterna, collegialità e sinodalità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo